Stadio MestallaTerza parte del reportage sui clienti di Rimontgó: il trasferimento a Valencia della famiglia formata da Mike, Claire e dai loro tre figli.

Per Mike e Claire è apparso sin da subito importante che Brian, loro figlio undicenne, potesse proseguire anche a Valencia la sua nascente carriera da calciatore. In Danimarca Brian era parte della fucina del Copenhagen, considerata una delle migliori scuole giovanili di calcio d’Europa. Prima che la famiglia arrivasse a Valencia, Rimontgó si è data da fare al fine di consentire a Brian di sostenere i provini nelle squadre di calcio della comunità valenciana. Così Brian ha dimostrato il suo valore, e attualmente gioca come titolare (centrocampista) in una delle filiali della fucina del Valencia CF. Secondo Claire l’inserimento di Brian nella squadra ” gli ha facilitato enormemente l’integrazione nella città a lui nuova. Anche se sta imparando lo spagnolo, in un campo da calcio non è necessaria la lingua per capirsi con i compagni di squadra.”

Il veloce inserimento di Brian e degli alti figli di Mike e Claire (“qualcosa che ci ha davvero sorpresi per la rapidità con cui è successo”, aggiunge Claire) ha contribuito notevolmente a facilitare l’adattamento della famiglia alla vita valenciana. come Mike e sua moglie affermano “non è solo per il clima -che tutti già sanno essere davvero fantastico qui- ma anche ad esempio per la gente. A Valencia sono tutti amichevoli, si rendono disponibili per darti una mano e non ti fanno sentire a disagio se non conosci bene la lingua, i valenciani sono Juan Bernat, giocatore del Valencia CFincredibilmente accoglienti”. Altri aspetti della città che attraggono la coppia sono “il suo passato storico che si riflette nell’architettura razionale e di stile liberty. Non ci sono grattacieli, e questo si riflette nell’urbanistica della città che facilita il transito dei cittadini.” Oltre alla qualità della vita -fattore estremamente importante in una famiglia- un’altra ragione è il costo della vita. Claire conclude dicendo che “ci sono vari miei amici che hanno intenzione di trasferirsi in un paese diverso rispetto ai loro paesi d’origine. L’unico consiglio che voglio dare loro è che considerino anche la Spagna, e specialmente Valencia, che credo sia davvero una delle migliori opzioni”.

Per leggere la prima e la seconda parte dell’articolo, cliccate sui seguenti link Iniziare una nuova vita a ValenciaIniziare una nuova vita a Valencia -parte 2.