Kuramata, mobili con forme irregolariFino al 10 luglio, la Aram Gallery di Londra ospiterà una selezione di opere del designer giapponese Shiro Kuramata, Nelle realizzazioni di Kuramata è possibile apprezzare il valore delle arti decorative tipiche del Giappone, l’interesse per l’arte e il design occidentali, la semplicità e purezza delle forme tipiche del design moderno, fedele al principio “la forma segue la funzione”.

Kuramata è rinomato per l’impiego di nuovi materiali durante la creazione dei suoi mobili, come la maglia di acciaio e polimetilmetacrilato (vetro acrilico). Le concezioni minimaliste di Shiro Kuramata si uniscono ad altri concetti come l’influenza della luce sugli oggetti, la trasparenza, l’effimero e lo stato di leggerezza. Kuramata ha affermato: “il mio maggior desiderio è quello di sentirmi libero dai legami, sfidare la forza di gravità, continuare a galleggiare”. Da questa posizione deriva il processo di continua sperimentazione già menzionato, sempre con nuovi materiali che simboleggiano la sua particolare concezione del legame tra forma e funzione, traducendola in idee minimaliste e surrealiste applicate agli oggetti della vita quotidiana.

Shiro Kuramata, vaso in vetroKuramata studiò architettura al Politecnico di Tokio e, successivamente, si specializzò nel design di interni nella Scuola di Design Kuwasawa, anch’essa situata a Tokio. Nel 1963, dopo un breve periodo di esperienze lavorative, Kuramata decise di aprire il suo studio di design. Ispirandosi a Ettore Sottsass, Kuramata si associò con il gruppo Memphis nel 1981, fondato a Milano dal designer e architetto italiano. Gli interni disegnati da Kuramata sintetizzano le stesse caratteristiche formali e sperimentali che ritroviamo in tutte le sue opere. Fra i suoi progetti spiccano sicuramente le boutique pensate per lo stilista Issey Miyake dal 1976.

Durante la sua carriera, Kuramata ricevette numerosi premi, come il riconoscimento di Cavaliere delle Arti e delle Lettere ricevuto dal governo francese nel 1990. La sua poltroncina “Miss Blanche” fu venduta da Christie’s nel 1997 per 46.000 sterline, che nel 2013 corrispondono a €53.580.

Fino al 10 luglio, mostra di Shiro Kuramata nella galleria d’arte The Aram Gallery di Londra.